Viaggi

27 ottobre 2013

Oman 2013

18 – 26 ottobre 2013
1^ giorno – partenza in tarda mattinata da Milano Malpensa con il volo per Doha e proseguimento per Muscat,
capitale dell’Oman. Arriviamo in tarda serata e ritiriamo in aeroporto le auto 4×4 Toyota Land Cuiser. Alle 11
di sera ci sono 30 gradi.
2^ giorno – In mattinata visitiamo la grande Moschea Sultan Qaboos che si presenta come un’imponente
costruzione in marmo bianco con archi e minareti.
Straordinaria la sala di preghiera per la ricchezza delle decorazioni, per il suo lampadario con cristalli
Swarovsky e per il tappeto persiano di oltre 4.200 mq.
Nel proseguo della giornata visitiamo il palazzo del Sultano, le antiche mura di Muscat con i due forti
portoghesi risalenti al 17° secolo ed il souq del quartiere di Mutrah.
3^ giorno – Partenza per Nizwa seguendo la strada in direzione nord per Barka dove visitiamo il mercato del
pesce. Le barche colme di pesce giungono a pochi metri dal mercato e i pescatori portano il pesce per l’antica
asta.
Partiamo seguendo le montagne dell’Hajar dove svetta il forte del 17° secolo; ristrutturato nel 1990 è oggi uno
dei più visitati.
Proseguiamo con i fuoristrada su una pista panoramica lungo
il Wadi Bani Awf che ci lascia osservare uno dei paesaggi più
suggestivi del paese. Soste fotografiche nella suggestiva gola
dei serpenti, così chiamata per la forma sinuosa del canyon.
Si giunge infine al villaggio di Mistaf al Jabrin ed al suo
palmeto dove si possono ammirare i sistemi di irrigazione, i
falaj e le sue piantagioni.
4^ giorno – Ritornati a Nizwa visitiamo il forte
con la torre alta 40 metri dalla cui sommità si
gode una straordinaria vista sui monti e le
piantagioni. Partenza per Bahla dove visitiamo i
quartieri vecchi ed abbandonati. Nel
pomeriggio ci dirigiamo al villaggio Jabrin
che possiede uno dei più affascinanti castelli
omaniti del 17° secolo. Proseguiamo salendo
la “montagna del sole”, il Jabel Shams, si
dorme in quota: 2000 metri circa.
5^ giorno – Al mattino si punta decisamente a sud per
visitare il mercato settimanale di Ibra dove sono
protagoniste le donne che indossano le caratteristiche
maschere facciali ….. ma prima esploriamo il Wadi Ghul,
un profondo canyon di quasi mille metri.
6^ giorno – Il viaggio continua e raggiungiamo il Wadi
Bani Khalid dove c’è la possibilità di fare il bagno
nelle piscine naturali di acqua color verde-azzurro con
trasparenze incredibili. Rientro ad Ibra dove
dormiamo in un campo tendato ai margini del deserto.
7^ giorno – Partenza in mattinata per le dune delle Wahiba Sands dove sono frequenti gli incontri con
accampamenti di nomadi. Raggiungiamo dopo un centinaio di km la costa dell’oceano Indiano e
percorriamo la pista vicina al mare dove incontriamo i pescatori con le barche colme di pesce.
Nel pomeriggio giungiamo a Ras al Hadd, il promontorio più a est della penisola arabica divenuto
oggi luogo protetto dove le grandi tartarughe depositano le uova.
8^ giorno – sveglia alle 3 del mattino per vedere le tartarughe che depositano le uova. FAVOLOSO!!!
Sicuramente una delle cose più belle che abbiamo visto e che da solo giustifica il viaggio.
Rientro il albergo per un bagno nell’oceano (acqua pulitissima e limpidissima) e partenza in tarda
mattinata per Sur che è uno dei maggiori richiami turistici per la lunga tradizione cantieristica, per le
spiagge e per i due forti. Nel pomeriggio raggiungiamo il villaggio di Tiwi e ci addentriamo nel
canyon spettacolare per il paesaggio, per le pozze di acqua verde smeraldo e le piantagioni.
Proseguiamo per Muscat dove facciamo gli ultimi acquisti nel souq e in alcuni negozi di antiquariato.
9^ giorno – In mattinata partenza per
l’aeroporto di Muscat dove lasciamo il
fuori strada: si torna a casa. Dopo uno
scalo a Doha atterriamo in serata a Milano
Malpensa.

Viaggi